Mood- converter

Mood- converter

Si, Lollo, ti ho rubato il termine, perché è geniale. Il mio mood-converter: lo siete tu e Detta insieme, ma lo è anche Rossina.

E’ stata una serata di attriti ieri, personali, scatenati da un’ incomprensione con una persona speciale. La mia testa è partita, la mia pancia pure un po’, sono andata a letto con la fronte aggrottata e mi ci sono anche svegliata. Fino a che punto arriva la mia capacità di cambiare le cose? Fino a che punto il mio affetto, bene, amore può coinvolgere chi mi sta accanto? Insomma la mia testa è partita… e a volte io davvero non ho una gran testa, ho invece un grande mostro inside. Ma…se a volte non ho una buona testa , cacchio si, ho delle buone gambe.

Allora si, esco con Rossina oggi. Ci pedalo su e poi ho deciso: dire, fare e mollare. Dico il possibile , faccio il possibile e poi mollo e lascio andare il più possibile. E allora mi metto in moto, esco, inizio con i giri che finiranno stasera  alle 19 a via dei Fori Imperiali. E dai, venite anche voi. Perchè forse l’affetto, bene, amore e entusiasmo di una singola persona arriva a coinvolgere gli altri…una sola  persona, pensate che bomba tante persone insieme.

Secondo me alle 19 ci arrivo ridendo e sorridendo. Dai venite anche voi.

Giulia

Condividi che Andiamo Bene