Dal traffico

Dal traffico

Tanto sono bloccata nel traffico (traffico del quale faccio parte grrrrr) quindi posso permettermi di scrivere… Grrrr che nervoso grrr grrrrrrrrrrr!
Settimane di avvenimenti e anche il mio sistema immunitario da Wonder Woman ha ceduto.

L’ altro ieri: 38,5 di febbre. Un solo grado e mezzo di temperatura in più per provare deliro, poca lucidità, dolori su tutto il corpo e brividi diffusi. Ole! Disdico appuntamenti di lavoro, yuppi niente viaggio verso manziana (più yuppi per Manziana che per il lavoro) e …

Ieri: Giorno dedicato a me, tra letto e divano, divano e letto. Ci voleva la febbre per rallentare? Oh si forse si! Sfioro i 39. Ma il bello della febbre è che vieni accudita, coccolata e pure viziata.

Oggi: mi sveglio.Devo andare ad un convegno. Dolorante. Sento perfettamente il cervello muoversi nella mi scatola cranica. Aia! Mi alzo. Unico mezzo accettabile per le mie condizioni di salute è la macchina. Incappucciata, rincoglionita mi muovo rallentata in direzione convegno. Finisce.

Ora devo per forza comprare un regaletto che ho in mente per la serata di Natale di stasera da Fede. Devo attraversare la città and back. In macchina, Roma, sotto Natale. Ma io voglio proprio quel regalo li (che poi non ho trovato). Tempo investito (o meglio mal investito) 3 ore …si 3 ore. Ad ogni stop la mia testa ciondola indietro o sviene sul volante. Nel bel mezzo della mia quasi nevrosi: una ragazza, bellissima, bionda, elegante…in bici scivola via tra le macchine ( e me)  con il cestino pieno di regali. Aia!

Forse questo blog per me racconta anche dell’impegno che voglio mettere io per prima nel migliorare la qualità della mia vita. Prossimo fioretto? Ho già qualche ispirazione….

Io e il mio mal di testa andiamo alla cena di Natale.

Buona serata a voi.

Giulia

 

 

Condividi che Andiamo Bene