Luci, silenzio e buon Natale

Luci, silenzio e buon Natale

Avrei tanto voluto postare in tempo reale l’altra sera…ma sono crollata dal sonno e poi mi sono immersa da capo a piedi nei regali e addobbi natalizi e quindi ecco qui i pensieri raccolti l’altra sera.

Parto da casa con Ros ed è magia. I romani romanisti sono in casa a vedere la parta Roma-Milan (e forza Milan). La partita + l’orario di cena +le feste natalizie già iniziate = Roma è deserta. Sento il rumore della mia pedalata. Cioè, vi rendete conto???? SENTO IL RUMORE DI ROS CHE VA. I vorrei che fosse sempre così, anche un pò meno silenzioso va bene, ma adesso io ho registrato dentro quell’immagine e quel silenzio. Mi dirigo verso via Caracciolo, mi aspetta una cena con Luca. Gli incontri fatti sul tragitto sono tre: due compagne speciali di lavoro, un amico e un ragazzo, mio adepto dell’alimentazione.

Arrivo a via Caracciolo, appoggio Ros fuori dalla porta, non la lego, è un ambiente protetto e questo mi fa sentire a casa. Entro e trovo mega schermo con mega Ben Harper,godo,  mi tolgo guanti, sciarpa, cappello, giacca, maglione…e via  di cena e un buon bicchiere di vino.

La serata finisce in musica dal vivo, con spettatori in diretta dall’Australia. Lascio gli uomini sul palco a suonare, riprendo Ros, sono stanca morta, ma pedalare sotto le luci di natale, con questo silenzio, di notte mi fa venire le forze per raggiungere casa e abbandonarmi poi al letto.

Il ricordo di quel silenzio e di quelle luci in questo momento speciale della vigilia calza a pennello. O almeno …. su di me calza a pennello.

Buon Natale potente a voi, che sia super

Giulia

 

 

Condividi che Andiamo Bene