Con piu' luce, andiamo meglio!

Con piu’ luce, andiamo meglio!

di Alessandro Mancini

Mi fate fare l’ospite anche a me?!? Dai su!!! Mi piace un sacco Andiamo Bene e anche se la mia bici e’ ferma, parcheggiata nel cortile della mia casa romana, mi sento un sacco pieno di pensieri liberi a pedali. Ho una bici anche qui, ma l’Australia e’ tanto grande e per la prima volta in trentotto anni di vita ho dovuto comprare una macchina. Bhuuuuuuu!!! A parziale giustificazione posso anche dirvi che ho una bimba che compie oggi quattro settimane (auguri piccola ape Maia!) e non posso rinunciare alle quattro ruote per portarla in giro. Detto questo, penso possiate concedermi solo un Bhu (senza tante u)!

Veniamo ai miei pensieri a pedali, mi piacerebbe aprire una nuova sezione del vostro blog.
Oh ma che palle questo! Arriva, vuole fare l’ospite e pure aprire una sezione. 2ruotesicure, si chiama. Fica come sezione, no? Secondo me ci sta!
Si parla chiaramente di sicurezza e su questo non si scherza! Ok? Tra i miei, per ora pochi, amici australiani c’e’ Xavier. Ha trentacinque anni e nella vita fa l’inventore, ma e’ stato un ciclista semi-professionista. Io adoro gli inventori, pagherei per passare una serata con Nikola Tesla, fosse ancora tra di noi! Ergo passo un sacco di tempo con Xavier.

Veniamo al punto, ci sono studi condotti dalla CPSC (Consumer Product Safety Commission) che dimostrano quanto le biciclette sia vulnerabili se illuminate soltanto davanti e dietro. Sembra che circa il 70% delle collisioni notturne siano proprio dovute alla mancanza di visibilita’ laterale. Da questo assunto, nasce la sua invenzione. Si chiama Fiber Flare ed e’ una luce visibile ad oltre 300 metri di distanza che puo’ essere applicata in qualsiasi punto della bicicletta, del casco e ancora piu’ semplicemente del proprio abbigliamento. Mi sono innamorato subito di questo piccolo device che e’ anche totalmente ecosostenibile in quanto, nella sua ultima versione, consente di essere ricaricato attraverso un semplice attacco USB.
Dato che ci tengo tanto alla vostra salute, NON voglio assolutamente che nessuna macchinaccia puzzolente, guidata da qualche sbruffone che si pavoneggia dentro alla sua grande stupida scatola superaccessoriata, vi sfiori durante le vostre bellissime e romantiche scorrazzate notturne! Di cui, inutile negarlo, sono nostalgicamente e non piu’ segretamente geloso.
Ho pensato quindi di farmi dare l’esclusiva per proporre in Italia questo prodotto semplice ma estremamente efficiente. In Inghilterra, Giappone, Olanda e Stati Uniti ha gia’ un ottimo successo. Come tutti gli inventori, Xavier non e’ molto orientato ai profitti, troppo preso dalle sue prossime creazioni, e per questo credo di poterle ottenere ad un prezzo davvero molto contenuto. In questo mia nuova vita, il profitto e’ anche per me l’ultima delle priorità, mi piace piuttosto l’idea di garantire maggiore sicurezza a chi, come voi, sta promuovendo una mobilità sostenibile. Unica possibile ricetta per salvare la nostra meravigliosa città, che dopo otto anni e’ anche un po’ di Giulia.

Che ne pensate?
Andiamo bene?

Alessandro Mancini
Blog: mancioale.wordpress.com

 

Condividi che Andiamo Bene