Roma / Milano, Marino

Roma / Milano, Marino

Nel giorno della proclamazione del primo sindaco ciclista di Roma, me ne sono andata a Milano.

Non si è trattato di una scelta politica, ci mancherebbe. Piuttosto casuale. Ero a Milano per lavoro. Non ci andavo da tanto… quanto mi piace. Il degrado romano ogni tanto me soffoca.

Io a Milano 24h ho goduto. La settimana scorsa con gli andiamo bene +1 abbiamo fatto un sondaggio:  contare quante persone in bici si beccavano nel tragitto casa lavoro.
Risultato:
Io = 1 ciclista
Giuli = 5 ciclisti
Silvia = tanti (non li ha contati)
Lollo = 1 ciclista

Amarezza!
il giorno prima c’eravamo beccati tipo amici del muretto e tutti fomentati abbiamo passato mezz’ora a raccontarci di quanto fossero aumentati i ciclisti romani.
MA DE CHE’?!?

Siamo aumentati o no? Io mica l’ho capito.

E poi Milano. Dormo a casa di amici, esco. Casa / Metro 5 minuti = 10 ciclisti
Poi 15 minuti di metro, esco e la scena è questa: al centro delle scalinate di uscita uno scivolo di pavimento per facilitare il trasporto di trolley e bici dalla sovrastante stazione ferroviaria alla sottostante stazione della metro.

Lacrime

Tanta civiltà m’ha quasi ucciso.
Volevo rimanè lì, a contare le bici che venivano portate in su e giù….
Esco fuori, 5 bici attaccate ad una ringhiera… poi prendo un taxi, altri ciclisti in giro, poi arrivo in questo posto di lavoro un po’ fuori  Milano, vedo una rastrelliera all’ingresso con le bici allineate in attesa tipo scope magiche e penso solo che a Roma nun ce vojo tornà.

Poi sono tornata.
All’ingresso dell’ufficio oggi mi ha accolto la fixi di Lodo e penso che ce la possiamo fare anche qui!

Marino, mettete na mano sul core e sii un buon Sindaco! Ne abbiamo bisogno!
Già bene, molto bene i Fori senza motori, ma se poi, Marino, non ti sovviene qualcosa, riascoltati. (Grazie a Bicycle.tv con Alberto Fiorillo, Drughino Yari, Valeria Pulieri “e anche Rota Fixa per vie traverse“).

Condividi che Andiamo Bene