Andiamo Bene sta bene!

Andiamo Bene sta bene!

Dall’ultima volta che ho scritto ho cambiato colore di capelli circa 2 o 3 volte.
Ussignur quanto tempo.
Perché? Perché non sto andando in bici, non sto cavalcando Ros e con rinnovato piacere mi rendo conto che girare con Ros ispira…ispira leggerezza, pensieri, nuovo entusiasmo, nuovi progetti. Non che tutto questo manchi nelle mie giornate, ma con Rossina sotto il mio culetto la cosa funziona meglio.
E perché non pedalo? Perché ho traslocato e ho lasciato Rossina imprigionata nella mia ex-casa, presso la mia ex- coinquilina, dietro mio ex- ascensore,  sotto le grinfie dei miei ex- condomini…
Perché le grinfie? Perché quando sono andata a riprendere Ros, la mia adorata era sfasciata… di nuovo. Gesto meschino, cattivo e di vigliacca intolleranza. La guardo, muta. Ma tu carissimo essere represso trasudante rabbia non mi rovinerai la giornata in biciletta che avevo programmato con Lollo e Marco.
“Ciao Ros, ti vengo a prendere presto”. Una telefonata e il parco-bici di Lollo (e anche un po’ di Detta) è a mia disposizione.
Qualche gesto ed io sono in sella alla bici impacchettabile della mia bella amica, mamma, nonché di un-terzo di Andiamo Bene: accanto a me pedalano Lollo e Marco.
La brompton è ammirata dai passanti, che fanno commenti e apprezzamenti: è un gioiellino, mica come il mio adorato “cancello” (come Lollo chiama la mia Ros).
Smonto e monto: brunch. Smonto e monto: mostra. Smonto e monto: aperitivo. Smonto: “Ciao Lollo a domani”, “Grazie Detti”.
La serata prevede il recupero della mia malmessa biga. Di notte è finalmente salva. Bella Ros, stasera dormi sotto un tetto sicuro.

G

Condividi che Andiamo Bene